chi sono

Mi chiamo Pamela, per gli amici Papina, ho 30 anni e sono Umbra…

amo la cucina ed ho iniziato grazie a mia Nonna G. che mi diceva sempre che “essere una buona massaia nella vita non guasta mai!”…

Mi piace cucinare cibi semplici, genuini  e nutrienti… come le verdure del mio orto biologico…

Amo il sushi, le spezie, le pietanze saltate nel wok..

Amo il Pane.. la sua fragranza, il gesto antico  di impastare la farina con l’acqua e il lievito, sopra la “spianatoia” di legno…

amo il riso, i cereali, i legumi, i semi… e l’Olio extravergine d’oliva, quello vero, quello che vai al mulino e te lo vendono sfuso…

amo gli accessori da cucina, le spatole, le teglie, i piatti, le formine per i biscotti….

Odio i ragù, l’anatra,  l’oca, e pennuti strani che non siamo pollo e tacchino, pure il coniglio, meglio vivo, animalino bello..

…quindi qua non ne vedrete… visto che  mangio quel che cucino… non  farò piatti che non mangerò di persona, salvo rari casi…

ad esempio il conoglio fritto per il mio More…

Odio chi sostiene che in cucina non puoi “esistere” senza il Bimby…

odio chi pensa che l’impiattatura e la presentazione  estetica di un piatto sia inutile e superfluo..

chi mangia senza ne guardare nè annusare il cibo…

..si mangia con tutti i sensi…

e questo è un blog di cucina… il mio!

BENVENUTI E BUONA LETTURA!

Papina

PAPINAPAM

cercavo questa foto da una vita!!!me l’ha fatta mia Nonna nel 2004.. pochi mesi prima di andarsene..

:)))))))))))

sembro propio una cuochessia DOC! 😛

Image

6 pensieri su “chi sono

  1. Mi piace questa presentazione! E condivido molte cose, soprattutto l’amore per le cose semplici e l’attenzione per il cibo in tutti i suoi aspetti. E allora, benvenuta tra noi! 🙂
    Alice

  2. Ciao Papina, sono umbra anch’io e molto del mio amore per la cucina me l’ha trasmesso mia madre. Da piccola le stavo sempre vicina quando armeggiava in cucina tra fornelli e profumi.
    Da qualche anno, purtroppo sono parecchio più grande di te, mi sono ritrovata con una dieta principalmente vegetariana. Poi ho sviluppato un’intolleranza verso il lattosio e l’ho dovuto togliere. Quindi filo veloce verso il “veganismo”. Non sono per questo una talebana in cucina, tutt’altro.
    Buona giornata

    • hahahahha talebana?! ho visto alcune ricette del tuo blog e me le sono anche stampate!!! io credo che certe “svolte” sarebbe meglio che fossero conseguenze di scelte desiderate piuttosto di problemi di salute, soprattutto per non doverle considerare un “purtroppo” o una perdita… fatto sta che anche se costretta sei approdata verso quello che nella mia testa considero un grande traguardo e un modo di nutrirsi salutare e in linea con l’equilibrio del mondo.. io ancora sono onnivora, soprattutto per il fatto che altrimenti dovrei fare troppe pietanze per ciascun pasto per contentare tutti e i soldi invece sono pochini.. quindi cucino una cosa sola e che si mangia tutti.. e in casa dai miei questo non potrà mai essere un piatto veg 😦 io mi sono innamorata follemente del tuo mulino!!! ❤

  3. Il mio purtroppo era riferito all’età!!!
    Per il mulino ho una cotta tremenda anch’io. non pensavo funzionasse così bene. Ora sto cercando di acquistare semi che non costino uno sproposito altrimenti la farina mi viene a costare di più.

    • dopo aver visto i prezzi.. per adesso rinuncerò al mulino… si.. certe cose costano effettivamente tanto ma forse come salute, gusto e soddisfazione nel valgono tutti!!!

I commenti sono chiusi.