Farro in festa con asparagi, porro e pomodori secchi

Ciao cuochesse e cuochessini!!!

questo piatto è La Primavera in festa!!! Farro asparagi porro  pomodori secchi

useremo i porri.. i vecchi nonni dell’orto… che hanno resistito alle fredde notti invernali. alle gelate e hanno visto stellate straordinarie e cristalli di brina….

porri

e gli asparagi.. i giovai figli dell’orto.. appena spuntati, freschi e teneri…  signori assoluti della primavera!!!

asparagi bio

per me vale come piatto unico, e le dosi si riferiscono a 2 porzioni:

cosa serve

  • 200 g di farro bio da lessare
  • 1 porro bio
  • 4 pomodorini secchi
  • 1 cucchiaino di capperi dissalati
  • 1/2 mazzo di asparagi (dell’orto)- tipo un pugnetto ^__*
  • grana padano da grattare

come si procede

  • Pulire gli asparagi e dividerli spezzettandoli con le mani dalla punta al fusto.. quando si romperanno male e diverranno un pò legnosi, metterli da parte.
  • lessare per 25 minuti il farro in acqua bollente, con la parte dura del fusto degli asparagi.
  • Saltare in 2 cucchiai d’olio EVO il porro a rondelle coi capperi dissalati, unire gli asparagi e 2 mestolini di acqua del farro. unire i pomodorini secchi fatti piccoli a coltello, insieme al porro e agli asparagi.
  • scolare il farro cotto insieme ai gambi e mescolare tutto con gli altri asparagi. saltare bene in padella per amalgamare il tutto e servire con una grattata di Grana Padano.

buon appetito!!!! 😛

la vostra Papina!

:* smuakkeveeeeeeeeeeee

Gnocchi “di non patate” e Radicchio Rosso di Chioggia

Ciao a tutti!! oggi andiamo con una ricetta semplicissima  (e FIGA!) che o ho trovato qui, nel blog carinissimo di Erica e che ho provato subito a rifare!! più che altro si tratta di una “non ricetta” o comunque di un trucchetto…

io ho specificato il Radicchio Rosso di Chioggia, che è quello a palla, perché quello di Treviso, più lungo è di solito “amaro che non si strozza 😛 ” e a me non piace e io nel mio orto metto solo e rigorosamente quello a palla!!! ve lo mostro com’era dopo una settimana che l’ho messo nelle file!

20130912_113310

 quindi servono i seguenti ingredienti:

PER GLI GNOCCHI

  • farina
  • acqua naturale

PER IL CONDIMENTO

  • 1 scalogno o una cipolla (quello che avete, possibilmente bio)
  • una palla di radicchio rosso (bio) per ciascun commensale o se sono grandi una ogni 2 (una palla per 2 persone!)
  • Olio EVO bio
  • Noce moscata e chiodi di Garofano se piacciono (a piacere)

facciamo quindi  gli Gnocchi SENZA PATATE..

il trucco  è mettere la stessa quantità della farina allo stesso numero il ML di acqua..

ok mi spiego

la prima volta eravamo io e Mirco  a mangiare e per fare gli gnocchi ho messo:

  • 200 gr di Farina 00 setacciata
  • 200 ml di Acqua

nel piatto VERDE che vedete sotto.. dato che era per me, quindi 1 persona,  e non volevo scoppiare quindi porzione minima… ho messo

  • 50 gr di Farina 00 setacciata
  • 50 ml di Acqua

si mette a scaldare l’acqua in un tazzino e quando bolle si versa dentro alla farina, e con un cucchiaio e poi con le mani cominciamo ad impastare gli gnocchi!  se non si ha il cosino di legno per rigarli si premono un pò nei rebbi di una forchetta.. e sono perfetti!!!

20131124_124958

una volta che li abbiamo fatti…mettere una pentola con l’acqua  bollire gli gnocchi…tritiamo lo scalogno (o la cipolla) e la mettiamo a a scaldarsi con l’olio, 3 o 5 chiodi di garofano e una bella grattugiata di noce moscata (io amo entrambi!) in una padella e quando lo scalogno è dorato,  mettere dentro il radicchio rosso mondato e fatto a striscioline e  aspettare che si  cuocia un pò..  nel frattempo aggiungiamo uno o due cucchiai di acqua  dalla pentola per cuocere gli gnocchi…

quando l’acqua bolle, mettere giù gli gnocchi (di non Patate) e quando vengono a galla… sono pronti.. si versano  allora dentro la padella col radicchio e facciamo dare una bella saltata poi si impiattano!!!

 se aveste dubbi… sono morbidi e come quelli di patata, non si spaccano in cottura e  secondo me ci potete tranquillamente fregare tutti i vostri amici perchè nessuno si accorgerò che sono”finti”!!!

BUON APPETITO!!!! 😛

20131210_140346

VOI AVETE PROVATO MAI A FARE GLI GNOCCHI COSì SONO CON ACQUA BOLLENTE E FARINA!??!?!

E POI… avete provato la ricetta del Panforte!? io l’ho fatto ieri ed è venuto niente male 🙂

IMG_20131212_125555

Un bacio grande dalla vostra Papina!! :* smuakkeveee

Polenta Gratinata con salsa di Funghi

Avevo congelato una vaschetta di Russule trovate nel bosco.. ebbene si.. sono una che ama la natura e raccogliere quello che ci dona.. mi sa di una cosa un pò primitiva un pò vecchie origini :))))  insomma.. avevo i funghi congelati.. una bustina di funghi porcini secchi che sarebbero scaduti entro una settimana 😛  hiihih e nulla ho provato ad utilizzarli lanciandomi in questa ricetta che non avevo mai sperimentato! a me è venuta una bella teglia da forno e vi dico le dosi che ho messo!!!

  • dose per due persone di  farina per polenta istantanea
    • 3 bicchieri d’acqua
    • 1 cucchiaino di sale
    • 1 bicchiere di farina per polenta
  • un vaso grande di pomodori pelati (bio.. io ho quelli che abbiamo fatto alla fine dell’estate coi pomodori del mio orto)
  • 300 gr besciamella (metà della dose di questa)
  • 40 gr funghi porcini secchi
  • Olio EVO bio
  • 1 petalo d’aglio in camica

COME HO FATTO

si fa la besciamella come da procedimento della ricettina che vi ho linkato e si mette a freddare!!!  si mette un pentolino con un paio di bicchieri d’acqua a scaldare e quando bolle ci si mettono dentro i funghi porcini.. si fanno bollire per circa 5 minuti, poi si tirano fuori e si filtra l’acqua di cottura senza buttarla!  su mette un fondo d’olio di circa 2 cucchiai con l’aglio in camicia e quando va si mettono dentro i funghi scolati (io levo l’aglio!) e poco dopo il pomodoro e si lascia sobbollire a fiamma bassa per una buona mezz’ora in modo che il pomodoro faccia una bella cremina e tiri bene senza attaccarsi… mescoliamo ogni tanto…

 DSC_0082

nel frattempo prepariamo la polenta, mettendo a scaldare l’acqua con il cucchiaino di sale e versandola a pioggia quando l’acqua bolle.. poi la versiamo su una spianatoia di legno e cerchiamo di lasciarla un pò freddare in pò….

DSC_0083

a questo punto abbiamo tutti gli ingredienti pronti.. non ci resta che “assemblare” il nostro piatto… io ho versato quasi tutta la  besciamella nella salsa ai funghi, lasciandone circa 4 cucchiai per la guarnizione.. si taglia la polenta a fettine sottili e si parte…

DSC_0084

su una pirofila imburrata si mette una paio di cucchiaiate di salsa+ besciamella poi si incomincia a fare i strati di salsa e polenta con una goccia ogni tanto di besciamella.. nell’ultimo strato si mette tutta la rimanente besciamella a coprire

DSC_0087  DSC_0088

e si inforna in forno ventilato a 180°C per 15 minuti controllando il grado di gratinatura desiderata!!!

DSC_0089

alla fine dovrebbe uscire una cosa del genere!! io consiglio di portare a tavola direttamente sulla pirofila di cottura e sporzionare in tavola!!

BUON APPETITO!!!!

   DSC_0093

un idea carina avendo  più tempo e un numero di ciotolini da forno in quantità  sufficiente rispetto ai commensali, è quella di fare delle mono porzioni singole!!!!

a piacere si potrebbe mettere del parmigiano (no bugia a me piace il Padano!) grattugiato ma io  sulla pasta non amo l’abbinamento funghi e grana!

spero che l’idea vi piaccia!! vi mando un grande bacio :* Papina

Mini Fusilli con Porro e Zafferano

Ciao a tutti!! non avete idea di cosa fare come primo domani?

ecco una gustosa ricetta che mixa il gusto raffinato e delicato dello zafferano, con quello dolce ma schietto del porro…

questa è la lista degli ingredienti per cucinare questo piatto per 2 persone:

porro1.jpg

  • 120 g di fusilli (mini), o se non li avete quelli grandi vanno benissimo lo stesso!
  • 1 porro grande
  • 1 bustina di zafferano
  • zenzero in polvere (facoltativo)
  • olio extravergine di oliva
  • alcuni granelli di sale grosso
  • 1 dado vegetale o *sarebbe meglio* 1 litro di brodo di verdure (che si fa mettendo a bollire per un ora e mezzo una carota, un cipollotto, una cosat di sedano e altre verdure tipo batata, bieta…)

come utensieli per realizzare questa preparazione servono:

  • una casseruola media
  • un bricco per scaldare o fare il brodo vegetale

COME SI FA:

si mettono sul fuoco la casseruola con 3 cucchiai di olio EVO, una manciata di sale grosso, e la pentola del brodo

porro2.jpg

prima che olio si scaldi troppo aggiungiamo i porri fatti a rondelle e bel lavati, per togliere eventuali residui terrosi! io li faccio a rondelle e poi li ripasso sotto l’acqua in un colino!

TENIAMO DA PARTE DUE RONDELLE DI PORRO PER DECORARE!

porro4.jpg

facciamo scaldare appena il porro nell’olio, girando e facendo attenzione a non farlo soffriggere e aggiungiamo una cucchiaitata di brodo

porro5.jpg

quando il brodo si è ritirato e il porro ammorbidito, buttiamo dentro i fusilli, SI CRUDI! questo è il mio modo di cucinare!!!

porro6.jpg

si gira un attimo e si aggiungono almeno 3 mestoloni di brodo vegetale

porro7.jpg

si fa cuocere il tutto girandolo spesso per non far attaccare o cuocere troppo il porro che potrebbe rimanere sotto al pasta!
a cottura quasi ultimata si aggiunge lo zafferano, si gira bene, si lascia ancora un minuto per prosciugare del tutto…

..si serve calda su un bel piatto di colore a contrasto che possiamo cospargere a piacere con lo Zenzero prima di mettere la pasta (io vorrei i piatti *NERI*) si mettono a decorazione le rondelle di porro che avevamo tenuto da parte e…

porro8.jpg

BUON APPETITO!!!!
come vi sembra? la proverete?

un bacio… Papina