Peperoni  ripieni gratinati completamente Vegan 

Ciao Cuochini e cuochesse…

Ecco una  ricettina fresca di serata… di cui sono rimasta immensamente soddisfatta .. Mirco a fine cena mi ha pure chiesto dove ero stata a comprare la carne :/ che potrebbe essere anche un complimento che ne so.. 🙂  no???

INGREDIENTI

  • 6 peperoni Bio maturi
  • 1 cipolla Bio o uno scalogno
  • 5-6 pomodori Bio maturi mediamente  grandi
  • 1  scatola di ceci già  lessati (circa 170gr)
  • Due bicchieri di pangrattato  (circa.. io ho fatto ad occhio)
  • Sale (e pepe  facoltativo.. io non l ho messo)
  • Origano, erba cipollina, noce moscata
  • Olio Bio extravergine  (un po’ 😛 )

COME SI FANNO

Accendere il forno statico a 220 °C e lasciare riscaldare  bene.

Mettere a bollire un pentolino con acqua e portare a bollore. Quando bolle mettete i pomodori e alla ripresa del bollore spegnere immediatamente. Versare i pomodori in colino e freddarli con acqua corrente. Mettere nel frullatore la cipolla e i ceci ben lavati dall’acqua  di confezionamento. Frullare bene. . Se troppo sodo aggiungere un cucchiaio di olio.  Mettere da parte in una ciotola capiente. Pelare i pomodori fredda ti è provarlo dei semi e degli eventuali fiacco verdi interni.  Mettere i pomodoro nel frullatore  e frullati bene. Aggiungere il pomodoro ai ceci e mescolare.. mettere le spezie ed aggiustare di sale.. mettere un po di olio e assodato con il pangrattato.

Lavare bene i peperoni  e tagliarli nel senso della lunghezza  a metà : privarli dei semi e dei filamanti bianchi.  Fare dei buchi con una forchetta.

Mettere un foglio di carta da forno in una leccarda e appoggiare i peperoni passando sopra un filo d’olio ;  riempire i peperoni  a barchetta con il composto preparato.. passare un altro filo d’olio  e spolverare  con un altro pizzico di pangrattato e infornare nel ripiano in basso del forno lasciando la temperatura  ma girando se l avete alla modalità  ventilata.

Cuocere  per circa 20-25 minuti.. buono gnam gnam 🙂
Papina

Annunci

Peperoni a barchetta con macinato magro

Ciao cuochessine e cuochini!!!

nonostante il mio personale interessamento e avvicinamento alla “cultura Vegana” diciamo così.. avevo questa ricetta preparata per l’altro blog.. ma poi non è stata pubblicata…  ma mi sembrava carino pubblicarla comunque qui,  per dare un idea!!! questo per me è un piatto unico, per il mio modo di mangiare, ma nulla vieta di accompagnarlo a pasta o ad altre pietanze!

oggi andiamo con una delle pochissime carni che mangio,il  macinato,  ma deve essere ricavato solo da carni magrissime e devono passarmelo 2 volte sotto i miei occhi; inoltre è  un ingrediente molto versatile e anche di emergenza stretta, infatti qui a  casa lo teniamo o per fare qualcosa al volo, o per rimediare  con un piatto che piace a tutti quando non vengono in mente altre pietanze da cucinare!

la ricetta che propongo è quella dei peperoni ripieni  appunto… con il macinato!!!
se riuscite a prendere dei seri peperioni bio con una polpa bella soda sarebbe meglio!!! io ho usato gli ultimi del mio orto :)))

io ho fatto questa preparazione in una pentola di quelle con il tappo in vetro, per lunghe cotture, ma sono stra buoni pure in forno!!!

DSC_0071

INGREDIENTI (per 3 persone)

  • 4 peperoni sodi (il colore che preferite o misti!)
  • 300 gr di macinato di magro di vitello  (quantità da regolare in base a quanti peperoni fate e a quante persone ci sono a mangiare)
  • 4 cucchiai di pangrattato (io frullo quello comune che metto a seccare in fettine sottili)
  • 4 o 5 cucchiai di passata di pomodoro (non conserva ma passata)
  • un ciuffetto di prezzemolo
  • 4 foglie di basilico
  • un rametto di maggiorana ( o origano) fresca
  • olio bio extravergine d’Oliva
  • sale e pepe e volendo noce moscata a piacere

come si procede

si lavano e si spaccano per il senso della lunghezza i peperoni….

io ne ho spaccati due e gli altri li ho fatti a striscioline piccole..

  DSC_0057 DSC_0059

il trucco di questa ricetta molto semplice, sta nell’insaporire bene e lavorare il macinato in modo da mantenere il tutto morbido

per prima cosa io metto il macinato in una ciotola, ci metto tutta la passata di pomodoro e un cucchiaio di olio e mescolo bene aiutandomi con una forchetta!!!

io non metto uova.. già qui si parla di cucinare la carne e l’uovo secondo me prenderebbe tutta per se la scena del gusto e darebbe una consistenza più compatta e dura al ripieno, invece a me piace che rimanga bello morbido anche dopo la cottura, è per questo che metto la passata di pomodoro!!!!

una volta aggiunti gli ingredienti liquidi, metto il pan grattato, avendo cura di non eccedere e non fare un pastone!!!

DSC_0062

a questo punto faccio un bel trito a coltello o con la mezzaluna delle erbe aromatiche (prezzemolo basilico e maggiorana) e lo mescolo al macinato, aggiungo sale e pepe a piacere.. io sono molto criticata perché cucino con pochissimo sale (la regia mi suggerisce “da ospedale”) .. se piace si può mettere una “grattata” di noce moscata!

vado a riempire i miei peperoni (uno l’ho aggiuntato con gli stecchini che aveva una macchia che ho  buttato)

DSC_0064

ora metto 2 cucchiai di olio EVO e 3 cucchiai di acqua e faccio andare un pò i miei peperoni a striscioline  in una bella pentola.. poi metto il coperchio…

DSC_0065

quando sono già un pò ammorbiditi ci metto sopra i peperoni ripieni, aggiungo un altro cucchiaio (o 2) di acqua e lascio cuocere bene!

DSC_0069

pure nella pentola è possibile ottenere un certo grado di rosolatura, che certo non sarà mai il grill del forno, ma è sempre soddisfacente!!!

DSC_0070

…………..BUON APPETITO!!! 😛

e nulla…se li provate fatemi sapere.. soprattutto se siete sempre stati abituati a mettere l’uovo con la carne…  e provate a metterci il pomodoro…  fatemi sapere l’impressione generale…c’è Mirco.. il mio More che ama tantissimo questo piatto.. proprio la forma oltre al gusto.. e dice che i peperoni così sdraiati si cuociono meglio rispetto al taglio tradizionale, che li vede privati del picciolo e “in piedi”.. che pazzo :))))))))))))))

un bacione grande e…  VOI COME LO CUCINATE IL MACINATO!??!?!

:* smuakkeve.. la Vostra Papina

Polenta Gratinata con salsa di Funghi

Avevo congelato una vaschetta di Russule trovate nel bosco.. ebbene si.. sono una che ama la natura e raccogliere quello che ci dona.. mi sa di una cosa un pò primitiva un pò vecchie origini :))))  insomma.. avevo i funghi congelati.. una bustina di funghi porcini secchi che sarebbero scaduti entro una settimana 😛  hiihih e nulla ho provato ad utilizzarli lanciandomi in questa ricetta che non avevo mai sperimentato! a me è venuta una bella teglia da forno e vi dico le dosi che ho messo!!!

  • dose per due persone di  farina per polenta istantanea
    • 3 bicchieri d’acqua
    • 1 cucchiaino di sale
    • 1 bicchiere di farina per polenta
  • un vaso grande di pomodori pelati (bio.. io ho quelli che abbiamo fatto alla fine dell’estate coi pomodori del mio orto)
  • 300 gr besciamella (metà della dose di questa)
  • 40 gr funghi porcini secchi
  • Olio EVO bio
  • 1 petalo d’aglio in camica

COME HO FATTO

si fa la besciamella come da procedimento della ricettina che vi ho linkato e si mette a freddare!!!  si mette un pentolino con un paio di bicchieri d’acqua a scaldare e quando bolle ci si mettono dentro i funghi porcini.. si fanno bollire per circa 5 minuti, poi si tirano fuori e si filtra l’acqua di cottura senza buttarla!  su mette un fondo d’olio di circa 2 cucchiai con l’aglio in camicia e quando va si mettono dentro i funghi scolati (io levo l’aglio!) e poco dopo il pomodoro e si lascia sobbollire a fiamma bassa per una buona mezz’ora in modo che il pomodoro faccia una bella cremina e tiri bene senza attaccarsi… mescoliamo ogni tanto…

 DSC_0082

nel frattempo prepariamo la polenta, mettendo a scaldare l’acqua con il cucchiaino di sale e versandola a pioggia quando l’acqua bolle.. poi la versiamo su una spianatoia di legno e cerchiamo di lasciarla un pò freddare in pò….

DSC_0083

a questo punto abbiamo tutti gli ingredienti pronti.. non ci resta che “assemblare” il nostro piatto… io ho versato quasi tutta la  besciamella nella salsa ai funghi, lasciandone circa 4 cucchiai per la guarnizione.. si taglia la polenta a fettine sottili e si parte…

DSC_0084

su una pirofila imburrata si mette una paio di cucchiaiate di salsa+ besciamella poi si incomincia a fare i strati di salsa e polenta con una goccia ogni tanto di besciamella.. nell’ultimo strato si mette tutta la rimanente besciamella a coprire

DSC_0087  DSC_0088

e si inforna in forno ventilato a 180°C per 15 minuti controllando il grado di gratinatura desiderata!!!

DSC_0089

alla fine dovrebbe uscire una cosa del genere!! io consiglio di portare a tavola direttamente sulla pirofila di cottura e sporzionare in tavola!!

BUON APPETITO!!!!

   DSC_0093

un idea carina avendo  più tempo e un numero di ciotolini da forno in quantità  sufficiente rispetto ai commensali, è quella di fare delle mono porzioni singole!!!!

a piacere si potrebbe mettere del parmigiano (no bugia a me piace il Padano!) grattugiato ma io  sulla pasta non amo l’abbinamento funghi e grana!

spero che l’idea vi piaccia!! vi mando un grande bacio :* Papina