BISCOTTANDO ALL’ANICE _fotoricetta vegan

questa è una mia ricetta a cui sono molto affezionata… guardate solo quanto sono belli ❤  *piovono cuori*

IMG_0615

potete vedere il primo post in cui ne parlai QUI nell’altro mio blog..

è una ricetta assolutamente VEGANA in quanto non ci sono latte uova o altri ingredienti di origine animale..

e gli ingredienti in se sono molto semplici, quasi poveri, e io sono affezionatissima a questa preparazione…

C’è infatti tutta una storiona lunghissima dietro alla ricetta stessa per la preparazione di queste delizie, perchè li faceva mia nonna quando ero piccola, ma poi quando sono andata a cercare la ricetta in internet venivano sono ricette zuccherate!!!!
se vi volete documentare sulla storia che questi biscotti hanno alle spalle, dato che sono stati nominati anche I.G.P. cercate su google “biscotto di Roccalbegna”. Io come sapete non sto a Grosseto, anzi sto al Lago Trasimeno, però nei forni della mia zona questo biscotto va parecchio!!!   e costa uno sproposito.. 2 biscottoni vanno circa 2,80€..  mmm
NON VI DARò UNA RICETTA PRECISA, SEMPLICEMENTE PERCHè NON C’è!

ma vi do una lista di ingredienti semplici per farla!

  • farina (come ce l’avete!) io avevo la 0 quando li feci altrimenti avrei usato la 00
  • Olio extravergine d’Oliva Bio
  • semi Anice possibilmente bio.. ma ci si accontenta!
  • un panetto di lievito di birra.. ma se avete il lievito madre manco ve lo dico.. beati voi 🙂 !
  • un pizzico di sale fino (meglio se integrale)
  • un pizzico di zucchero (meglio se grezzo di canna)

l’impasto è simile alla pizza e tutti sono in grado di farlo!!! BUONA CUCINA!!!
vai con la preparazione!!!
si ammollano i semi dell’Anice con acqua calda e  vino bianco (potete mettere anche sono il vino.. o solo l’acqua a piacere)
IMG_0596
si prende la farina, e si fa una bella fontana con buco al centro, in una spianatoia di legno
IMG_0592

si fa sciolgliere un cubetto di lievito di birra in acqua tiepida e si impasta la farina, UN PIZZICO DI SALE, UN PIZZICO DI ZUCCHERO e i semi dell’anice scolati dal liquido di ammollo…

IMG_0593
si mette un bel pò di OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA, possibilmente bio!
IMG_0594

e si continua a lavorare l’impasto molto bene dandoci dentro come si farebbe per la pizza!
si mette a bollire una bella pentola capiente CON ACQUA SALATA (poco sale che fa male!!!)  e si predispone un canovaccio per asciugare i biscotti una volta bolliti!
IMG_0603

SI SI VANNO PROPRIO BOLLITI, UNO AD UNO!!! predisponete anche due schiumarole per riprenderli da dentro l’acqua!
si  finisce di lavorare bene la pasta fino ad ottenere un composto morbido ed elastico e soprattutto fino a quando “gli anici schizzano fuori!
di fanno dei pezzetti e si lavorano con entrambe le mani fino ad ottenere un “bico” lungo e  si dispone nella tipica forma a FIOCCO!
IMG_0598

formiamo i fiocchi

IMG_0599
NON FATE ASSOLUTAMENTE RIPOSARE E LIEVITARE I BISCOTTI..

è importantissimo altrimenti vi si romperanno tutti!! fidatevi!!!
IMG_0600
SI PRENDONO  uno per uno e bollirli fino a quando non si vedono delle belle crepe!!!

IMG_0607IMG_0611

quando li togliete li scolate bene e poi li disponete su una teglia  con carta da forno!!!

IMG_0612
cuocere per una mezz’oretta a 180 °C .. io ho il forno ventilato!!!

IMG_0605

dopo cotti ho spento il forno e li ho rimessi dentro per “BISCOTTARLi” meglio!! ecco il risultato!!!

IMG_0608 IMG_0609

come vi sembrano??

IMG_0613 - Copia (2)

li avete mai mangiati???
:* smuakkeve!!!  dalla vostra Papina!!

PS con questa ricetta  ho deciso di parteciare  al 1° CONTEST  CUCINA VEGANA ideato da JESSICA..

contest vegan

per votarmi dovrete andare alla foto su FB della mia ricetta QUI

Annunci

Peperoni in Agrodolce

Questa è una “Papi” (diminuitivo di Papina) ricetta!!

nel senso che ne avevo una poi ho aggiustato le dosi e ho cambiato il procedimento..  ancora ci conosciamo poco.. ma… io sono una fanatica dell’orto, delle verdure bio… di mangiare quello che la mia terra riesce a far venire,  e cercare di conservare quello che posso metter via dall’estate per l’inverno , come si faceva una volta!!

e la ricetta magari è un pò fuori stagione… ma la metto lo stesso, perchè riducendo le quantità trovo che sia un ottimo contorno con le carni bollite (che io non mangio!)… o alla griglia,ma anche con un bel filetto di tonno ci stanno alla grande…  o semplicemente come guarnizione di una fetta di pane tostato sopra una stufa a legna… lo so mi odiate già.. ho 30 anni e parlo come un 80enne ^_*

….se riuscite a prendere dei seri “peperoni bio” con una polpa bella soda .. riuscirete a fare un delizioso contorno..

20130826_182832
cosa serve di ingredienti

  • 3 kg di Peperoni interi con la polpa bella soda ( compresi di picciolo e tutto, vanno puliti dopo pesati)
  • 1/2 (mezzo) litro di Aceto di vino bianco
  • 3 bicchieri di olio Extravergine di oliva (meglio se bio!..)
  • 6 cucciai di zucchero
  • 3 cucchiai di sale grosso

Pentolame& co

  • un cucchiaio grande da minestra per fare le dosi
  • una schiumarola
  • una pinza per alimenti
  • una pentola grande per bollire il tutto
  • un cucchiaione da cucina (ramaiolo) meglio se con beccuccio
  • un canavaccio da cucina
  • vasetti dei vetro puliti e sterilizzati con tappi nuovi per chiuderli ( circa 10)

come si fanno

Si lavano bene i peperoni e poi si tagliano nella misura preferita (più son piccoli i pezzi e meno si faticherà ad invasarli.. il sapore è il medesimo :P).  Dopo averli fatto a pezzi, rifilati dalla parte bianca amara e puliti dai semi, asciughiamo i pezzi  con un canavaccio..Nella pentola mettiamo gli ingredienti liquidi, quindi olio aceto,zucchero e sale e la  mettiamo a bollire.. quando il nostro liquido bolle versiamo i pezzi e aiutati dalla schiumarola li volteremo durante la cottura… dopo 8-10 minuti dal momento che li abbiam messi in pentola,  li assaggiamo se possono andar bene di cottura e li spengiamo.
A questo punto potremmo anche sporcare uno scolapasta e dividere il liquido dai pezzi…
Il liquido non va buttato perché sarà con quello che riempiremo i vasi.. tra l’altro ci sembrerà che ci sia pochissimo liquido e ci prenderà il panico perché non basterà.. ok lo deve fare .. ma vi assicuro che basterà!!!   senza aspettare che il tutto si raffreddi troppo.. procediamo ad invasare!!! Con il mestolone a beccuccio mettiamo un pò del nostro liquido in fondo ai vasi e poi con la pinza mettiamo i pezzi ancora caldi dei peperoni.. cerchiamo di sistemarci abbastanza pezzi dentro i vasi ma anche di non premerli troppo! Riempire poi fino a coprire interamente i pezzi di peperoni con il liquido ed aspettare qualche minuto per vedere se scende e in caso rimettercelo.

Poi  tappare e conservare i vasi in un luogo fresco e asciutto!!!

 20130826_183256

buono spignatto a tutt*

per qualsiasi cosa non esitate a chiedere nei commenti!!!
la vostra Papina